Attualità
Lecco

Disagio giovanile: successo per la serata al Nuovo Aquilone

Importante momento di confronto senza pregiudizi tra Chiara Frigeni (preside di In-Presa), Paolo Cesana (direttore di Fondazione Clerici) e Gabriele Marinoni (direttore Cfpp-Consolida di Lecco)

Disagio giovanile: successo per la serata al Nuovo Aquilone
Attualità Lecco e dintorni, 28 Aprile 2022 ore 12:17

A confronto sull'educazione dei giovani, anche i più borderline, sulla scia del metodo di Emilia Vergani e dell’opera da lei avviata, In-Presa di Carate Brianza: nella serata di ieri, mercoledì 27 aprile 2022, insegnanti, genitori, educatori e amministratori pubblici hanno seguito con attenzione, al Nuovo Aquilone Cinema&Teatro di Lecco, il confronto serrato e senza pregiudizi tra Chiara Frigeni (preside di In-Presa), Paolo Cesana (direttore di Fondazione Clerici) e Gabriele Marinoni (direttore Cfpp-Consolida di Lecco), responsabili di importanti realtà del nostro territorio che operando nel campo della formazione professionale devono misurarsi quotidianamente con quell’urgenza sociale rappresentata dal disagio giovanile. L’incontro è stato condotto da Stefano Gheno, presidente di CdO Opere sociali. 

Disagio giovanile: successo per la serata al Nuovo Aquilone

"Vieni dietro me", lo slogan educativo della Vergani e di In-Presa (fondata negli anni Novanta e che attualmente segue circa 450 ragazzi), ha fatto da filo conduttore al dialogo fra tre esperienze diverse e che ha toccato i nodi di una proposta mirata alla crescita umana di ogni singolo ragazzo, alla ricerca del significato della propria vita e dunque anche del proprio compito e del proprio ruolo sociale.

5 foto Sfoglia la gallery

Responsabilità dei giovani ma pure delle famiglie, metodi educativi e professionali, orientamento scolastico, serietà e insieme sostenibilità dei percorsi formativi personalizzati sono alcuni dei temi affrontati del corso della serata: con storie e stili diversi, le tre realtà si misurano quotidianamente con esperienze giovanili spesso trascurate se non emarginate dall’istituzione scolastica, nel desiderio di far crescere persone in grado di raccogliere le sfide (e le fatiche) del quotidiano, cercando senso e significato della propria vita. Metodi diversi, quelli a confronto, ma con in comune la passione per le centinaia di ragazzi che fanno capo alle proposte delle tre realtà.

 La serata è stata organizzata da Compagnia delle Opere Lecco Sondrio in collaborazione col Centro Culturale Alessandro Manzoni nell’ambito della mostra “Emila Vergani. Saggia e ardente” che ha tenuto banco a Lecco in questo mese di aprile. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter