Menu
Cerca
Lecco

Dal dramma alla rinascita: il campione paralimpico Alessio Tavecchi ospite al Grassi

"Ognuno ha dentro di sé dei talenti nascosti, che occorre valorizzare per affrontare situazioni nuove che possono a prima vista sembrarci difficoltà insormontabili"

Dal dramma alla rinascita: il campione paralimpico Alessio Tavecchi ospite al Grassi
Attualità Lecco e dintorni, 25 Maggio 2021 ore 09:55

Il campione paralimpico di nuoto Alessio Tavecchi ha fatto visita ieri, lunedì 24 maggio 2021  ai ragazzi del Liceo scientifico di Lecco Grassi.

Il campione paralimpico Alessio Tavecchi ospite al Grassi

Alessio Tavecchi all'età di 23 anni è rimasto vittima di un incidente stradale in moto che l'ha costretto sulla sedia a rotelle, a causa della paralisi degli arti inferiori e del tronco a livello toracico. Ha fondato una Onlus che porta il suo nome, ha scritto libri ed è un instancabile promotore di progetti di sensibilizzazione nelle scuole e nelle aziende.
Ieri il campione ha parlato a quattro classi (due in presenza e due invece collegate in  diretta a distanza), le seconde B,C,D,M
L'iniziativa fa parte del progetto Educazione Stradale (nell'ambito del curricolo di Educazione Civica - Scienze Motorie), e la proposta di invitare Tavecchio è partita proprio da un gruppo di ragazzi di 2^c. All'incontro ha  partecipato anche il referente scuola del Comitato paralimpico Puglia, invitato dal dirigente scolastico.

Dal dramma alla rinascita

Grazie alla grazie capacità di coinvolgimento emotivo, Tavecchio è riuscito a coinvolgere e affascinare i ragazzi, che lo hanno ascoltato con grande interesse, ponendogli molte domande. Ha evidenziato l'importanza della concentrazione per una guida sicura e senza rischi, ma soprattutto si è concentrato sulla sua terribile vicenda personale. Ha imparato a scavare dentro di sé per trovare inaspettate potenzialità di reazione emotiva e di resilienza. "Ognuno ha dentro di sé dei talenti nascosti, che occorre valorizzare per affrontare situazioni nuove che possono a prima vista sembrarci difficoltà insormontabili" ha spiegato. E' importante credere in se stessi, non mollare mai, costruirsi un nuovo progetto di vita: anche attraverso un percorso di dolore e di fatica, si possono raggiungere grandi obiettivi. Tavecchi ha narrato la sua storia toccante e coraggiosa nel libro Il ragazzo che nacque due volte: molti studenti hanno chiesto il suo autografo. L'incontro si è rivelato stimolante e costruttivo.