Attualità
cALOLZIO

Cantelli: passi avanti nel progetto del nuovo polo industriale

L'ipotesi progettuale dall’Amministrazione comunale si è classificata al primo posto nella manifestazione di interesse indetta da Regione Lombardia.

Cantelli: passi avanti nel progetto del nuovo polo industriale
Attualità Valle San Martino, 04 Aprile 2022 ore 10:32

Buone nuove per il progetto di riqualificazione dei “Cantelli” a Calolziocorte. L'ipotesi progettuale dall’Amministrazione comunale di Calolziocorte, si è classificata al primo posto nella manifestazione di interesse indetta da Regione Lombardia.

Cantelli: passi avanti nel progetto del nuovo polo industriale

Solo poco più di un mese fa, era stato il primo cittadino Marco Ghezzi ad annunciare la partecipazione del Comune ad un nuovo tipo di bando regionale, l’AREST, una sorta di manifestazione di interesse per la presentazione di proposte di Accordo di Rilancio Economico Sociale e Territoriale atte a riqualificare allo scopo di sviluppare, da un punto di vista sociale, commerciale e industriale, particolari zone del territorio ad oggi ancora non sviluppate a pieno. Le attenzioni dell’Amministrazione comunale si erano concentrate sulla zona dei Cantelli, nella frazione di Sala, dove il progetto prevedrebbe la realizzazione di un nuovo sottopasso ferroviario, strade di collegamento e una nuova zona industriale, già esistente ma non sviluppata a dovere.

L’intervento potrebbe essere reso possibile grazie a una “cordata” di partner, pubblici e privati, tra cui le Ferrovie dello Stato (Rfi) che investirebbero risorse proprie per rendere quello che ora è solo un’ipotesi, realtà andando a creare anche nuovi posti di lavoro.

Il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi
Il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi

A dare comunicazione sul successo del progetto, nei giorni scorsi, è stato nuovamente il Sindaco: “Si tratta già di per sé di un grande successo, per noi e per il progetto. - ha spiegato Ghezzi - Non dobbiamo però farci speranze perché siamo ancora in una fase di negoziazione. Non possiamo sapere se alla fine questo progetto vedrà la luce, ma con questa vittoria, siamo sicuramente sulla buona strada”.

Già un primo incontro tra Comune, partner e Regione Lombardia ha avuto luogo nella sede di quest’ultima la scorsa settimana e un secondo dovrebbe essere previsto per i prossimi giorni: “L’obiettivo ora è quello di trovare gli accordi concreti tra le parti. - continua Ghezzi - L’operazione è molto complessa: in gioco ci sono dai 3 ai 4 milioni di euro e, oltre alle risorse messe a disposizione da Rfi e dagli altri soggetti, il Comune farà la propria parte che sarà comunque di una misura molto inferiore. Se questo progetto diventerà realtà, potremo finalmente sviluppare un’area, già industriale da anni, il cui sviluppo non è mai decollato a causa del sottopasso di esigue dimensioni che ne impedisce un accesso fluido da parte dei mezzi pesanti, oggi costretti a transitare nel centro del quartiere di Sala”.

Per il momento, trapela un cauto ottimismo dall’Amministrazione comunale: “Siamo fiduciosi. - conclude Ghezzi - L’interesse dei partner c’è ed è concreto. È un’opportunità importante, da perseguire e cogliere al volo per rilanciare il nostro territorio”.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter