Attualità
vacanza del Creato

Azione Cattolica in "campo" per la conversione ecologica

Anche quest’anno tra le proposte estive dell'Azione cattolica diocesana ha preso avvio una settimana itinerante, con tanto di ascese sui sentieri di montagna, ma soprattutto ricca di incontri con persone e realtà  che cercano di vivere l'ecologia integrale prospettata da papa Francesco 

Azione Cattolica in "campo" per la conversione ecologica
Attualità Valsassina, 08 Agosto 2022 ore 11:32

E' al giro di boa la vacanza del Creato, Passi in cerca  di bellezza. Anche quest’anno tra le proposte estive dell'Azione cattolica diocesana ha preso avvio una settimana itinerante, con tanto di ascese sui sentieri di montagna, ma soprattutto ricca di incontri con persone e realtà  che cercano di vivere l'ecologia integrale prospettata da papa Francesco  nella "Laudato si"  Al mattino viene letto un passaggio dell'enciclica o un commento d'autore ripreso poi al termine della giornata in uno scambio tra la quindicina di partecipanti.  Teatro della vacanza é  la Valsassina.  Venerdì 5 si è  partiti però  dal lago, da Bellano accompagnati dalla presidente del circolo locale di Legambiente, Costanza Panella, che ha favorito l'incontro con l'esperienza di un pescatore, dalla voce della moglie, che ha condiviso la scelta del marito di cambiare vita, passando dalla professione dell’ assicuratore a quella completamente diversa del pescatore. Facile quindi parlare di contemplazione della natura, del grido della terra, di come raccogliere l’appello alla conversione ecologica... 

Azione Cattolica in "campo" per la conversione ecologica

"Sabato 6 - racconta  Silvia Negri, responsabile della vacanza e consigliera diocesana di Ac - abbiamo avuto un'intensa giornata premanese, vivendo dall'interno quello che a tutti gli effetti é un microcosmo funzionante, nel quale si sperimenta davvero la coesione sociale".

Saliti all'alpeggio di Capercolo, ospiti di alcuni soci di ac, in primis della presidente Armida Gianola, hanno sperimentato l'accoglienza spontanea,  pranzato nella cascina comune dell'alpeggio, cantando con alcune voci del locale coro Nives. Altri due incontri importanti :la s. Messa celebrata da don Marco Tenderini, sacerdote nella comunità pastorale di Acquate, Bonacina e Olate, ma per l'occasione anche guida escursionistica essendo originaria dell'Alpe Rasga. Nella vicina cà del lacc si sono condivise le preoccupazioni di Giacomo, giovane pastore che vuol mantenere viva la tradizione casearia, con vero latte d’alpeggio, ma fatica a trovare mercato da piccolo produttore.

gruppoconmaitrecfpa
Foto 1 di 6
preghiera2
Foto 2 di 6
invettalaMonteMuggio
Foto 3 di 6
azione cattolica
Foto 4 di 6
capercolo2
Foto 5 di 6
Borsa-SilviaNegri
Foto 6 di 6

Il gruppo è stato ospite del Centro di formazione professionale alberghiero di Casargo che ha conosciuto meglio nella giornata di domenica, dove è giunto per l’occasione anche il presidente diocesano, Gianni Borsa:” Ho trascorso con questi amici ore splendide – racconta il presidente di Ac - : un’intesa e immediata amicizia e simpatia a fare da collante, in un contesto ambientale a dir poco affascinante. Il tema della cura del Creato e della Laudato si’ sono stati declinati con proposte e incontri interessantissimi, momenti di confronto arricchenti, spunti spirituali profondi. Insomma, una vacanza itinerante che mette al centro le persone, le comunità che si incontrano, il patrimonio naturale. Anche così ci parla il Vangelo!”.

Tra gli incontri anche la visita domenica 7 al Museo del Latte e ai rappresentanti della Pro Loco di Vendrogno che non hanno lasciato cadere  questa memoria. 

Ai Resinelli la fase finale della Vacanza del Creato

Il gruppo per la seconda fase della vacanza ha ora come campo base i Piani Resinelli con una serie di altri incontri con quest’angolo di Valssasina. Giovedì 11 scenderà in città dove è previsto anche un incontro con l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco, Renata Zuffi. Conclusione al Santuario della Rovinata con la S. Messa celebrata alle 16 da  don Andrea Lotterio, parroco a Malgrate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter