Attualità
Lecco

Accesso agli atti Sue: ritiro online delle pratiche dal 1° giugno

Grazie al nuovo portale sarà possibile richiedere e ricevere gli atti a casa e in ufficio

Accesso agli atti Sue: ritiro online delle pratiche dal 1° giugno
Attualità Lecco e dintorni, 31 Maggio 2022 ore 10:37

Adottato con lo scopo di semplificare le operazioni di accesso alle pratiche edilizie depositate presso lo sportello unico del Comune di Lecco, il portale InPratica è un programma online dedicato alla gestione degli atti in modalità telematica. Ed è così che dal 1° giugno professionisti e cittadini avranno la possibilità di effettuare autonomamente la ricerca dei titoli abilitativi e concessori depositati, a partire dal sito internet istituzionale del Comune di Lecco alla voce “Pratiche Edilizie”. Autenticandosi tramite SPID e pagando i diritti di segreteria attraverso il sistema PagoPA, sarà quindi possibile richiedere di ricevere le pratiche edilizie in formato digitale.

Accesso agli atti Sue: ritiro online delle pratiche dal 1° giugno

"Un passo avanti sul fronte della semplificazione e della digitalizzazione delle procedure - spiega l'assessore allo Sviluppo urbano del Comune di Lecco Giuseppe Rusconi -; attraverso questo portale, sul quale saranno progressivamente caricati tutti gli atti depositati, cittadini e professionisti potranno effettuare ricerche e chiedere di avere copia delle pratiche di interesse senza recarsi in municipio. È già stata avviata anche la fase di 'scannerizzare' le pratiche in archivio, così da arrivare ad avere tutto on line, a disposizione dei cittadini in tempi immediati. È un processo lungo, per cui ci vorrà pazienza, ma il percorso è tracciato".

Questa nuova funzionalità accompagna un significativo aumento degli accessi, passati da una media consolidata di circa 600 richieste per anno alle circa 1200 del 2021, e si inserisce nel solco di una serie di azioni adottate a partire dalle fasi più acute dell’emergenza pandemica, con la riorganizzazione delle modalità di accesso agli atti e la digitalizzazione degli indici delle pratiche edilizie (in precedenza esclusivamente cartacei), che in questi mesi hanno consentito una prima ricerca da remoto degli atti amministrativi disponibili (fra gli altri, concessioni, Scia e Dia, condoni e comunicazioni lavori di edilizia libera), per un quantitativo di documenti pari a circa 80.000 fascicoli per il periodo 1935 – 2015.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter