Attualità
Da sabato

A Lecco la settimana della mobilità sostenibile

Momenti ed eventi per rimettere al centro la mobilità sostenibile

A Lecco la settimana della mobilità sostenibile
Attualità Lecco e dintorni, 26 Ottobre 2022 ore 14:57

Lecco dedica una serie di iniziative alla mobilità sostenibile: il tutto prenderà inizio sabato 29 ottobre in piazza Garibaldi dalle 9:30 alle 12:30 con un momento dedicato ai più piccoli a tema "Patente per bambini con percorso tracciato" ed entrerà nel vivo giovedì 3 novembre mattina con l’iniziativa "A scuola in bici" in programma a Germanedo con la scuola Nazario Sauro e FIAB-LeccoCiclabile e l'open day del Piedibus.

A Lecco la settimana della mobilità sostenibile

A seguire, giovedì pomeriggio dalle 17 alle 19 al Palazzo delle Paure, si terrà il secondo appuntamento con Lecco Eco Platform, "Verso la costruzione di un sistema turistico sostenibile lecchese", mentre venerdì 4 novembre, sempre al Palazzo delle Paure, alle 9:30 si terrà la premiazione della High School Challange, il progetto realizzato con Legambiente Lecco e Fondazione Bruno Kessler.

 

Venerdì alle 17.30, nella medesima location, saranno presentate anche il quadro conoscitivo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e le strategie di mobilità sottese al Biciplan. Sabato 5 novembre la "settimana" si concluderà con un'escursione, in partenza alle 9, lungo il sentiero Pedemonte che conduce all'Eremo del Monte Barro, con l'inaugurazione dei pannelli informativi delle diverse stazioni.

L'assessore all'Ambiente del Comune di Lecco Renata Zuffi

“In questa settimana poniamo l’attenzione su tre nodi importanti in merito alla mobilità sostenibile, frutto di progetti in atto sul nostro territorio: il ruolo dell’intermodalità per lo sviluppo turistico sostenibile della nostra città, l’importanza delle campagne di sensibilizzazione per una cultura della mobilità attiva e l’avvio di una pianificazione strategica di medio-lungo periodo in materia di mobilità (Pums). I singoli cittadini, così come tutti gli stakeholders del territorio, spero possano avere l’occasione di sentirsi protagonisti dei cambiamenti in atto”.

 

Seguici sui nostri canali