Attualità
Lecco

A Lecco il festival della Dottrina sociale della Chiesa

Promosso da Ucid Lecco alla luce della Carta dei Valori stilata da ventitré realtà associative e imprenditoriali

A Lecco il festival della Dottrina sociale della Chiesa
Attualità Lecco e dintorni, 13 Marzo 2022 ore 17:08

Si annuncia per il prossimo 21 maggio la prima edizione lecchese del Festival della Dottrina sociale della Chiesa. Ucid Lecco (Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti), che promuove e organizza l’evento, ha pensato bene di «scaldare» l’attesa arricchendola di contenuti ma anche di nuovi soggetti. Come? Rivolgendosi ai giovani per avere il loro contributo di riflessione e approfondimento dei valori alla base della Dottrina sociale della Chiesa.

A Lecco il festival della Dottrina sociale della Chiesa

«Lo scorso dicembre ci è balenata l’idea di un concorso a tema, destinato agli studenti del primo anno di università, ma anche agli allievi degli ultimi due anni di scuola superiore - spiega Vincenza Scaccabarozzi, presidente di Ucid Lecco - Avevamo da poco concluso la stesura della “Carta dei Valori”, il documento di riferimento statutario e di indirizzo del nostro sodalizio (nato nell’estate del 2019, ndr) per le azioni concrete e i progetti che intraprenderà. Essendone molto soddisfatti, anzitutto per il lavoro ampio e condiviso che ha prodotto la Carta, abbiamo pensato a un modo per diffonderla sul territorio e farla conoscere ai giovani».
La «Carta dei Valori» di Ucid costituisce di fatto il tema del bando di concorso. «Riscoprire in chiave di futuro l’estrema attualità della Dsc (Dottrina sociale della Chiesa, ndr) può aiutarci ad accompagnare più consapevolmente lo sviluppo integrale di un territorio alle prese con le grandi transizioni epocali: economica, sociale, ambientale, digitale - si spiega nella presentazione del premio - Il nostro tempo è attraversato da disorientamento e inquietudine per via dell’accelerazione di cambiamenti che ancora richiedono di essere compresi, collocati, metabolizzati. Se da un lato si colgono le grandi opportunità che possono discendere dall’innovazione, dall’altro emerge forse in forma mai conosciuta prima, la necessità di recuperare il “senso profondo” di un agire e di imprendere umano che rischia di dimenticare il motivo per cui tanto ci si adopera, e cioè la costruzione di bene comune per tutta la comunità umana».

23 realtà in campo

Sono ventitré le realtà lecchesi (associazionistiche, sindacali, imprenditoriali, istituzionali, di categoria, accademiche) che, riunite al tavolo di lavoro promosso da Ucid, hanno scritto la Carta dei Valori. La persona con la sua dignità è al centro di tutto, origine e fine ultimo dell’azione economica. Si persegue il bene comune, che non si limita ai soli aspetti materiali, economici e sociali, ma ha un respiro più ampio. Tre i principi ai quali si impronta l’azione: solidarietà, sviluppo, sussidiarietà.
Il concorso è dedicato a elaborati scritti (un testo compreso tra le 2mila e 2.500 battute) e immagini fotografiche (una composizione massima di 5 immagini, una per ogni valore espresso dalla carta dei valori). Possono partecipare gruppi classe di studenti del 4° e 5° anno delle secondarie di secondo grado o dell’ultimo anno dei corsi IeFp della provincia di Lecco; piccoli gruppi di studenti del primo anno del Politecnico di Milano sede di Lecco; piccoli gruppi di studenti del primo anno di qualunque ateneo italiano purché residenti in territorio di Lecco e provincia. E’ inoltre stata istituita una sezione riservata agli enti associati a Uneba Lecco e Uneba Monza e Brianza, enti dedicati a anziani, disabili, fragili...
Per le adesioni sono gli insegnanti o responsabili scolastici a comunicarle scrivendo a ucid.lecco@gmail.com.
La premiazione avverrà l 21 maggio, nell’ambito del festival della Dottrina dei Valori che si terrà alla casa dell’Economia di viale Tonale. Tra i relatori attesi il professor Mauro Magatti, docente alla Cattolica di Milano, e don Walter Magnoni, responsabile della pastorale sociale per la Diocesi di Milano (oltre che parroco di Acquate di Lecco). Saranno premiati i primi tre classificati nelle tre categorie. Gli stessi elaborati, oltre ad essere esposti nell’ambito dell’evento, troveranno pubblicazione sul Giornale di Lecco.

Seguici sui nostri canali