Attualità
Lario Reti Holding

11 chilometri di tubi sotto il lago: ecco il maxi collettore fognario da Oliveto Lario a Valmadrera

L’opera, dal valore complessivo di circa 9,0 milioni di Euro, ha visto la posa di circa 11km di tubazioni e sarà avviata nei prossimi mesi

11 chilometri di tubi sotto il lago: ecco il maxi  collettore fognario da Oliveto Lario a Valmadrera
Attualità Lecco e dintorni, 13 Dicembre 2022 ore 15:05

Conclusi i lavori di posa del collettore fognario che condurrà i reflui di Oliveto Lario (da Limonta, Vassena e Onno) e di Civenna fino al depuratore di Via Rio Torto a Valmadrera, con uno sviluppo di circa 11km tra condotte a terra e sublacuali.

Terminata la posa del collettore fognario da Oliveto Lario a Valmadrera

tn_attracco_condotta_moregallo
Foto 1 di 12
tn_chiatta_posa_tubazioni
Foto 2 di 12
tn_costruzione_stazione_sollevamento_onno
Foto 3 di 12
tn_costruzione_stazione_sollevamento_onno_2
Foto 4 di 12
DCIM101MEDIADJI_0022.JPG
Foto 5 di 12
tn_posa_tubazioni_moregallo_2
Foto 6 di 12
tn_posa_tubazioni_moregallo_3
Foto 7 di 12
tn_posa_tubazioni_pare
Foto 8 di 12
tn_posa_tubazioni_pare_2
Foto 9 di 12
tn_posa_tubazioni_pare_3
Foto 10 di 12
tn_posa_tubazioni_terra_valmadrera
Foto 11 di 12
tn_varo_tubazioni_moregallo
Foto 12 di 12

"Si è trattato di un investimento molto sfidante anche sotto il profilo tecnico, unico del suo genere e molto complesso, data la presenza di lunghi tratti di tubazione con posa sublacuale – spiega Lelio Cavallier, Presidente di Lario Reti Holding - Abbiamo vagliato tutte le varianti di progetto possibili e si è scelto di passare nel lago per minimizzare l’impatto su strada, circolazione e frequentazione dei luoghi, nonché per ridurre e contenere i costi: gli scavi su strada hanno tempi ed un impatto economico superiore, anche per via dei ripristini necessari.”

 

La condotta posta a fondo lago è stata suddivisa in due tratte. la prima collegherà Onno (Oliveto Lario) con la zona del Moregallo mentre la seconda arriverà infine a Parè (Valmadrera). Contemporaneamente alla posa delle tubazioni sul fondale sono state realizzate due tipologie differenti di opere a terra: la realizzazione di 9 stazioni di pompaggio, che spingeranno i reflui lungo le varie tratte e lo scavo su strada per la posa della condotta dal punto di approdo a Parè fino al depuratore di Valmadrera Rio Torto.

“Nei prossimi mesi saranno eseguite le diverse prove di funzionalità delle pompe installate nelle stazioni di spinta e pompaggio, nonché tutti i collaudi necessari e richiesti per questo tipo di opere – conclude Cavallier – L’avviamento definitivo degli impianti è previsto nei prossimi mesi”

Seguici sui nostri canali