Appuntamento

La Mostra dell’Artigianato si farà dal 31 Ottobre all’8 Novembre

“Avevamo già deciso durante il lockdown di lanciare il cuore oltre l’ostacolo. Ora possiamo ribadirlo: la Mostra dell’Artigianato si farà anche quest’anno, e in piena sicurezza per espositori e visitatori”

La Mostra dell’Artigianato si farà dal 31 Ottobre all’8 Novembre
Lecco e dintorni, 25 Settembre 2020 ore 12:47

La Mostra dell’Artigianato si farà dal 31 Ottobre all’8 Novembre. Una bella notizia per quello che è uno dei tradizionali appuntamenti del territorio lecchese.

La Mostra dell’Artigianato si farà dal 31 Ottobre all’8 Novembre

“Avevamo già deciso durante il lockdown di lanciare il cuore oltre l’ostacolo. Ora possiamo ribadirlo: la Mostra dell’Artigianato si farà anche quest’anno, e in piena sicurezza per espositori e visitatori”. E’ con queste parole che il presidente di Confartigianato Imprese Lecco, Daniele Riva, annuncia il ritorno in campo di uno dei tradizionali appuntamenti autunnali del territorio lecchese. La 47esima Mostra dell’Artigianato andrà infatti in scena a Erba dal 31 Ottobre all’8 Novembre prossimi.

“Crediamo nell’importanza di perseguire con determinazione l’obiettivo di mantenere fede a un progetto di valenza strategica per aziende, operatori economici e per il settore dell’artigianato in generale. Abbiamo deciso di lanciare il cuore oltre l’ostacolo già durante il lockdown. Abbiamo discusso via web con gli organizzatori della mostra e abbiamo fermamente fin da allora deciso di cominciare a lavorare sul tema. Il risultato è qui, nell’annuncio che rendo noto quest’oggi”.

Dribblate molte problematiche

Le problematiche dribblate non erano poche. Come detto, c’erano i protocolli di sicurezza, ma anche un calo di risorse economiche a disposizione delle imprese. “In termini di finanziamento, abbiamo due novità – prosegue Riva – La prima è che la Camera di Commercio di Como e Lecco ha messo a disposizione una forma di compartecipazione alle spese che dovranno sostenere gli espositori della Fiera. Secondo, con un accordo con la Bcc abbiamo messo in campo la possibilità di finanziare la partecipazione a condizioni agevolate e su un lasso di tempo di più mesi. Consapevoli delle difficoltà dell’artigianato, per l’appunto, abbiamo scelto di mettere al centro gli espositori, convinti che il valore del progetto e la piena soddisfazione dei partecipanti debbano prevalere sulle ragioni economiche. Come richiesto dalla maggior parte delle aziende presenti all’ultima edizione, è stato deciso di abolire il biglietto di ingresso a pagamento per l’edizione 2020, senza tuttavia aumentare le tariffe espositive. L’invito? Siamo a buon punto per la raccolta adesioni, ma alcuni posti sono ancora liberi. L’invito alle imprese è quello di esserci, tanto per chi ha già partecipato gli anni scorsi quanto per chi intende sperimentare la Fiera per la prima volta”.

Il tema scelto sono i “valori per il futuro: home, food, green e digital”

Tocca invece alla presidente del Comitato Promotore, Ilaria Bonacina, puntare il focus sul tema scelto per l’edizione, “Valori per il futuro: home, food, green e digital”: “Sono in fondo i temi emersi con forza durante il lockdown, quelli che hanno caratterizzato le nostre vite in una fase di profonda emergenza, quelli che hanno rilanciato verso il futuro i nostri obiettivi e le nostre capacità relazionali. Abbiamo riscoperto le nostre case, il territorio, il food e, a ben pensarci, le piattaforme digital hanno letteralmente salvato i nostri modelli comunicativi e aziendali”. Quanto alle novità di quest’anno, “I nostri espositori e visitatori godranno di un percorso guidato e consigliato per visitare i padiglioni in modo più fluido e sicuro. Un’altra novità di quest’anno è l’unione della Mostra dell’Artigianato con l’evento di Meci tradizionalmente dedicato all’edilizia. I due storici marchi uniscono le forze: sarà l’occasione per dare la possibilità anche al pubblico più specializzato di Meci di avvicinarsi al nostro mondo della Mostra Artigianato”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia