Menu
Cerca
Rotary Club

Coronavirus: progetto “Emergenza Covid-19”, tutti gli aggiornamenti

Ecco tutto ciò che il progetto "Emergenza Covid-19" ha fatto fin ora e intende fare

Coronavirus: progetto “Emergenza Covid-19”, tutti gli aggiornamenti
Altro 22 Marzo 2020 ore 15:32
Coronavirus: al  Progetto “Emergenza Covid-19″ partecipa anche il Rotary Club Merate Brianza di  seguito aggiornamento delle attività intraprese.

Coronavirus, il progetto “Emergenza Covid-19” va avanti

Per meglio organizzare ed essere più incisivi nelle varie attività, sono stati creati 4 gruppi di lavoro così suddivisi:

  1. Gruppo Strategico ha funzione di ricevere richieste dalle varie ATS presenti sul territorio, analizzare offerte dei prodotti, richiedere ai fornitori schede e certificazioni tecniche che vengono poi inviate alle ATS per valutazione ed approvazione, emissione ordini, assegnazione lotti.
  2. Commissione Distrettuale Azione Internazionale Attività principale del gruppo è di creare sinergie e connessioni con realtà sia rotariane, istituzionali e con aziende in giro per il mondo sfruttando la nostra straordinaria rete, con l’obbiettivo di trovare disponibilità di prodotti sia come donazione che da acquistare.
  3. Gruppo crowdfunding Attività principale è quella di reperire risorse finanziarie attraverso la ricerca di potenziali donatori e gestire i flussi di donazioni da mettere a disposizione del gruppo strategico.
  4. Comunicazione Pubblica Immagine, coordinata da Ramona Brivio (PP RC Colli Briantei) che si occupa di comunicare in coordinamento con ufficio stampa di Regione Lombardia, attraverso comunicati stampa che molti di noi hanno potuto vedere nelle varie testate locali su quanto si sta facendo sul territorio, e della comunicazione interna al nostro Distretto.

Cosa è stato fatto?

“Grazie alle connessioni attivate stiamo iniziando a ricevere dagli amici rotariani dei 10 Club di Shangai un supporto garantendo il nostro credito presso banche locali così da favorire i nostri acquisti in Cina; oltre aver confermato di organizzare un carico di materiale sanitario: mascherine, camici, guanti, ecc, ecc, che faranno partire la fine di Marzo come loro donazione, che verrà poi distribuito alle ATS dei territori del nostro Distretto” ha comunicato il Club.

Kit di nuova generazione in arrivo e in fase di test

Sono arrivati i kit di nuova generazione per il test rapido della positività (che danno il risultato in 6 ore anziché 36) proposti da un’azienda farmaceutica turca. Saranno trasmessi ai laboratori della ATS di Bergamo che da tempo li attendono, per capire se funzionano davvero (anche se la documentazione tecnica già arrivata sembra convincente). Se il parere sarà positivo, il Rotary si attiverà nell’acquisto fino a 20.000 kit a 30 euro l’uno. Nel frattempo altri due kit per altrettante diverse tipologie di test rapido sono in arrivo tra lunedì e martedì per il medesimo scopo da Hong Kong e dalla Cina

Tantissime mascherine in arrivo

Il primo lotto di 150.000 mascherine chirurgiche, trovati e acquistati in Turchia grazie ad una paziente opera di trattativa di Hooman Soltani, socio del RC Lecco Manzoni, è stato definitivamente bloccato. Sempre grazie a Hooman il Rotary potuto opzionare ben 5.000.000 di mascherine chirurgiche in deposito in Giordania. Inoltre, E’ già arrivato a Malpensa ed è stato sdoganato un primo lotto di 18.000 mascherine con filtro (FFP2). 8.000 saranno depositate presso il magazzino della ATS di Bergamo, mentre le altre 10.000 saranno distribuite agli atri Distretti italiani che hanno contribuito all’acquisto.

Non solo mascherine, anche tute, guanti e macchinari

Sono state ordinate 1.000 tute protettive e 1.000 guanti lunghi in nitrile (entrambi prodotti ormai pressoché introvabili): il tutto è poi stato da noi consegnato alla Fondazione Elisoccorso che ha coperto integralmente i costi dell’acquisto. Il Club ha, oltretutto, potuto effettuare un primo ordine per 30 ventilatori polmonari e 300 respiratori portatili.

Gel lavamani per i volontari che consegnano pasti a domicilio

Alla Polizia Municipale di Bergamo (per essere distribuiti ai volontari che consegnano i pasti a domicilio) sono stati invece consegnate alcune scatole di flaconi di gel lavamani ricevuti in donazione grazie all’interessamento di Giorgio Donadoni (RC Bergamo Ovest).

Altre mascherine FFP2

E’ arrivato a Orio al Serio un secondo lotto di 10.000 mascherine chirurgiche e 1.620 mascherine con filtro (FFP2). Le 1.620 mascherine FFP2 sono destinate a soddisfare almeno in parte i fabbisogni dell’area della Pianura (altre ne seguiranno nei prossimi giorni), mentre le 10.000 mascherine chirurgiche sono state lasciate più in generale a disposizione dell’ATS di Bergamo. Inoltre, è stato confermato l’ordine di un ulteriore lotto di 150.000 mascherine FFP2 che verrà assegnato alle ATS dei nostri territori

La generosità dei soci Rotary

Oltre cinquanta soci medici pensionati, appartenenti a diversi Club di tutto il Distretto,si sono offerti per un servizio di primo supporto ai cittadini attraverso call center. In più, sono diversi i soci che hanno messo a disposizione gratuitamente propri appartamenti in centro Bergamo e provincia per ospitare qualcuno dei medici o degli infermieri che verranno da fuori a rinforzare l’organico degli ospedali che sono ormai in difficoltà: due di essi sono già stati richiesti ed assegnati.

“Non ci fermiamo qui”

“Come avete potuto vedere molte sono la attività svolte a sostegno del progetto “Emergenza Covid-19”, e molte altre ancora verranno fatte, per fare ciò servono risorse economiche, molte di queste sono arrivate da donazioni di fondazioni, grandi donatori e dai club” ha concluso il Rotary.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli